Breve vademecum sul Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri “recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” del 8.3.2020.

In attesa di ulteriori precisazioni sulle misure contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8 marzo 2020 (DPCM), pubblicato in Gazzetta Ufficiale e quindi già in vigore da tale data, di seguito alcuni brevi e schematici chiarimenti relativi alle principali prescrizioni in vigore fino al 3 aprile 2020 e previste nell’ambito della…

LA SARTORIALIÀ DEGLI ASSETTI

Nell’ambito di quelle norme del d. lgs n. 14/2019, che sono già entrate in vigore (precisamente, dal 16 marzo scorso), assume un’importanza centrale l’art. 375, 2 c., il quale, oltre a mutare la rubrica dell’art. 2086 c.c., lo ha integrato con un secondo comma, ai sensi del quale l’imprenditore che operi in forma societaria o…

La riapertura del fallimento ex art. 121 l.fall. dichiarata dal Tribunale di Padova con sentenza del 16.01.2020 e l’applicazione dell’art. 72-quater l.fall. al caso di risoluzione di un contratto di locazione finanziaria in data antecedente al fallimento con successiva cessione del bene immobile oggetto del medesimo contratto all’interno di un Fondo Comune di Investimento Immobiliare di tipo chiuso.

Il Tribunale di Padova con sentenza del 16.01.2020 ha dichiarato ex art. 121 l.fall. la riapertura di un fallimento per la presenza di attività nel patrimonio del fallito, originando, in tal modo, alcuni risvolti giuridici di particolare interesse nell’interpretazione dell’art. 72-quater l.fall.- Tuttavia, prima di procedere ad analizzare il merito della pronuncia in parola appare…

Lo statuto. I punti cardine da esaminare: la trasferibilità della partecipazione sociale

Lo statuto è l’atto che disciplina l’organizzazione interna ed il funzionamento della società nel rispetto delle norme inderogabili poste dal codice civile. Chi intenda entrare a far parte di una società in modo consapevole, pertanto, dovrà esaminare la disciplina statutaria soprattutto con riferimento a temi fondamentali quali: le maggioranze richieste per l’assunzione delle decisioni (o…

E’ POSSIBILE CONCEDERE UNA “SECONDA” PROROGA DEL TERMINE PER IL DEPOSITO DEL PIANO E DELLA PROPOSTA DI CONCORDATO. TRIBUNALE DI VERONA DEL 10 GENNAIO 2020.

La fattispecie sottoposta al giudizio del Tribunale di Verona, riguarda una società debitrice che ha presentato il ricorso ex art. 161 sesto comma l.f. in relazione al quale, stante la pendenza di istanze di fallimento, il Tribunale di Verona ha concesso inizialmente il termine di 60 giorni ex art. 161 ultimo comma l.f., successivamente prorogato…

FALCIDIABILITÀ DELL’IVA NEL SOVRAINDEBITAMENTO: CORTE COSTITUZIONALE DEL 29.11.2019, N. 245

Con la sentenza n. 245 del 29 novembre 2019, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 7, comma 1, terzo periodo, della L. n. 3/2012 (Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento), limitatamente alle parole “all’imposta sul valore aggiunto”. Tale norma prevede che il piano nel…

IL RICONOSCIMENTO DELLA PREDEDUZIONE DEL CREDITO DELL’ADVISOR LEGALE NEL FALLIMENTO CONSEGUENTE AL CONCORDATO REVOCATO. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I°, DEL 28.10.2019 N. 27538

Con l’ordinanza n. 27538 del 28.10.2019 la Suprema Corte di Cassazione ha riconosciuto che il credito del professionista (nel caso di specie advisor legale) che ha prestato la propria attività a favore di un’impresa ammessa alla procedura di concordato preventivo, in seguito revocata per difetto di fattibilità giuridica ex art. 173 ultimo comma l.f., deve…

È ESPERIBILE UN’AZIONE REVOCATORIA NEI CONFRONTI DI UN FALLIMENTO? LA PAROLA (DI NUOVO) ALLE SEZIONI UNITE.

Con l’ordinanza n. 19881 del 23.7.2019 la Corte di Cassazione torna a pronunciarsi sull’annosa questione dell’esperibilità dell’azione revocatoria nei confronti di un fallimento. Il problema sembrava essere stato definitivamente risolto dalla pronuncia a Sezioni Unite resa dalla stessa Corte con la sentenza n. 30416 del 23.11.2018 a mezzo della quale era stata ritenuta “inammissibile l’azione…

IL PROVVEDIMENTO DI APERTURA DELLA LIQUIDAZIONE EX ART. 14 TER L 3/12 NON FA VENIR MENO LA CAPACITA’ PROCESSUALE A STARE IN GIUDIZIO DEL DEBITORE NELLE CAUSE RELATIVE A DIRITTI PATRIMONIALI. TRIBUNALE DI PADOVA ORDINANZA DEL 21.07.2019.

Investito della questione se l’apertura della liquidazione ex art. 14 ter L 3/12 sia causa interruttiva dei procedimenti in corso del debitore, il Tribunale di Padova con provvedimento del 21.07.2019, ha dato risposta negativa. Il Tribunale ha osservato che la procedura liquidatoria non ha le caratteristiche normative per le quali si determina l’interruzione del processo:…

LA CORTE DI CASSAZIONE RICONOSCE LA POSSIBILITÀ DI DILAZIONARE IL PAGAMENTO DEI CREDITORI PRIVILEGIATI ANCHE NELL’ACCORDO DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I°, DEL 3/7/2019 N. 17834.

La Corte di Cassazione ha affrontato per la prima volta il tema della possibilità per il debitore di prevedere la dilazione del pagamento dei creditori privilegiati anche nell’ambito del sovraindebitamento. Nella fattispecie esaminata dalla Suprema Corte, l’accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento prevedeva il pagamento del saldo del mutuo ipotecario sino ad estinzione del…

SULLA NULLITÀ DELLE FIDEIUSSIONI CONFORMI ALLO SCHEMA ABI: TRIBUNALE DI PADOVA, ORDINANZA DEL 10.6.2019

Il Tribunale di Padova è tornato a pronunciarsi sulla nullità delle fideiussioni conformi allo schema ABI: il modello censurato dalla Banca d’Italia con provvedimento n. 55 del 2.5.2005, per violazione della normativa antitrust (L. 287/1990). In particolare, il Tribunale patavino con l’ordinanza del 10.6.19 ha sospeso la provvisoria esecutorietà del decreto ingiuntivo ottenuto dalla Banca…

Validità della notifica via PEC se prima delle 24:00 perviene la ricevuta di accettazione: la sentenza della Corte Costituzionale n. 75 del 9 aprile 2019

“È incostituzionale l’art. 16-septies del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, nella legge 17 dicembre 2012, n. 221, inserito dall’art. 45-bis, comma 2, lettera b), del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, nella legge 11 agosto 2014, n. 114, nella parte in cui prevede che la notifica eseguita con…

L’AUTORIZZAZIONE INAUDITA ALTERA PARTE ALLA SOSPENSIONE DEI CONTRATTI PENDENTI NEL CONCORDATO PREVENTIVO. TRIBUNALE DI VENEZIA DEL 14.2.2019, PRESIDENTE DOTT.SSA DANIELA BRUNI, GIUDICE RELATORE DOTT.SSA GABRIELLA ZANON.

Con un interessante provvedimento del 14.2.2019, il Tribunale di Venezia ha autorizzato inaudita altera parte la sospensione di un contratto di locazione finanziaria immobiliare per la durata di 60 giorni con decorrenza ex art. 169 bis l.f., fissando l’udienza per la comparizione delle parti in merito alla richiesta di autorizzazione allo scioglimento del suddetto contratto…

La Riforma del Fallimento – ItaliaOggi

Il nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza sostituirà la legge fallimentare, determinando dei cambiamenti epocali nell’ambito dell’amministrazione e della governance delle imprese. Allo stesso tempo imporrà dei cambiamenti culturali che riguarderanno non solo gli imprenditori, ma anche i consulenti d’impresa nonché, più in generale, gli operatori del diritto della crisi d’impresa e societario. Il…

La gestione delle crisi aziendali

Ogni azienda nel corso della sua storia si è trovata o si troverà all’interno di una situazione di crisi. Non è una possibilità, è solo questione di tempo, di momenti e situazioni. Che sia imputabile all’azienda stessa, a un suo elemento interno o vi si trovi implicata a causa di situazioni o elementi esogeni, non…